Perché non si riesce a smettere di essere sempre accondiscendenti con gli altri?

Per paura di restare soli.

Essere accondiscendenti, significa accontentare, porsi sempre verso gli altri, assecondare, arrendersi a qualcuno.

Di solito, questo, è un atteggiamento limitante verso se stessi ma molto utile verso altre persone, l’accondiscendente priva se stesso di qualcosa pur di piacere ad altri.

Spesso, si fa l’errore di essere fin troppo disponibili pur di essere apprezzati a tutti i costi, come se il bisogno dell’approvazione fosse una priorità.

Per questo motivo, molte persone vivono la propria vita da NON protagonisti, come se l’unico obiettivo fosse l’esigenza di essere apprezzati, ammirati e lodati da altri.

Per fortuna, si può smettere di essere accondiscendenti, di far valere le proprie tesi, le proprie idee, anche andando controcorrente. Ma per fare questo, è necessario comprendere alcune cose fondamentali.

Per smettere di essere accondiscendenti bisogna cominciare a valorizzare se stessi

Smettere di essere accondiscendenti: Passaggi fondamentali

L’accondiscendenza, è usata in ogni ambito sociale, che sia il lavoro, la famiglia, le relazioni d’amore o di amicizia.

Si preferisce assecondare una volontà altrui, piuttosto che esprimere ciò che si sente davvero.

I motivi:

I principali motivi per cui una persona non riesce a dire di no, sono molteplici, ma quelli più rilevanti sono:

  • La paura di essere abbandonati.
  • Paura di un giudizio.
  • Paura di non piacere abbastanza.
  • Il terrore che le proprie idee non siano apprezzate.

Dunque, la paura è il focus centrale. Bene vediamo come sconfiggerla.

Come dico già nell’articolo sul comportamento nelle relazioni, la cosa più importante in qualunque rapporto, è RESTARE SE STESSI.

I 5 trucchi per smettere di essere accondiscendenti

Dunque, se si vuole davvero smettere di essere accondiscendenti, è necessario lavorare su questi punti fondamentali:

  • L’autostima. In questo caso, la stima verso la propria persona, è una colonna portante, in quanto, per esprimere il proprio pensiero, è necessario crederlo valido. Una persona che prima di tutto sminuisce se stessa, non riuscirà mai a essere pienamente in grado di esporre un’idea o una volontà, poiché riterrà che quelle di altri, valgano più delle proprie.
  • Il coraggio. Avere coraggio, significa avere consapevolezza di ciò che si è. Una persona consapevole di se stessa e delle proprie qualità, riesce vivamente a restare ferma sulla sua opinione anche se non condivisa da altri.
  • Non subire influenze. Il punto fondamentale, è proprio quello di riuscire a non farsi influenzare da un parere o un giudizio a cui si sente di non appartenere. Bisogna restare fermi su ciò che si crede, su ciò che si desidera fare o ottenere. Non permettere ad altri di influenzare le tue scelte, le tue opinioni, ascolta chi vuole consigliarti, ma non permettere di decidere per te.
  • Non accontentarti. Se resti fermo in un rapporto che non ti piace o non ti soddisfa, impara a lasciare andare. Smettila di avere paura di restare solo, non accontentarti di qualcosa che non ti piace solo perché pensi di non poter avere di più.
  • Impara a dire di no. Non dispiacerti di dire ciò che pensi, se qualcuno ama restare nella tua vita, ci resta a prescindere da una tua risposta scomoda. Devi dire ciò che senti, non ciò che è più comodo.

Ricorda che non si può piacere a tutti, sarebbe finzione, ma soprattutto, sarebbe noia.

Se desiderate smettere di essere accondiscendenti, cominciate a chiedervi cosa volete ottenere.

Perché NON bisogna essere accondiscendenti

L’accondiscendenza, rovina i rapporti, poiché le persone accondiscendenti, si mostrano per come gli altri vorrebbero piuttosto che per come sono davvero.

Se in un rapporto qualsiasi, diventi ciò che piace agli altri, non riuscirai mai davvero ad essere te stesso, dunque fingerai di essere qualcuno che non sei.

Ma prima o poi la vera natura di un uomo, per forza di cose esce allo scoperto.

Tutti abbiamo una natura ben definita, una personalità composta da mille sfaccettature dettate da un passato molto incidente, per questo, non sarebbe possibile fingere per sempre.

La propria indole tornerà alla luce, il proprio inconscio si farà sentire fino a farti star male per essere diventato qualcuno che non ti appartiene.

Lascia che le persone restino con te per ciò che sei realmente, non per chi vorrebbero che fossi.

In questo modo, puoi trarre diversi vantaggi che aumenteranno la tua autostima, poiché se qualcuno ti ama per la tua vera natura, allora sarai appagato realmente.

Il vero rapporto dura solo se è reale, solo se riesci a mostrarti per come sei, con le tue idee, i tuoi pensieri, giusti o sbagliati che siano.

Smetti di essere accondiscendente su un qualcosa che non ti fa star bene, potranno apprezzarti gli altri, ma tu ti odierai per questo.

Impara solo dove c’è una lezione da apprendere, per tutto il resto, valorizza ciò che senti e dai potere alle tue emozioni.

Dominantemente.

SE VUOI ACQUISTARE L’E-BOOK DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO.

Dominantemente vol1 Dominantemente vol2

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

3 commenti

Lascia un commento