Sai perché si è sempre insoddisfatti?

Ti spiegherò bene ogni cosa, presta attenzione e potrai cambiare la tua vita.

L’insoddisfazione, deriva principalmente dall’inappagamento interiore, dunque, un malessere che condiziona l’umore e l’anima di ogni persona.

Ma partiamo dal principio.

L’essere umano, è caratterizzato da una struttura mentale (mente conscia e mente subconscia), che agisce incondizionatamente sulla sua vita.

Il paradigma, come ho già spiegato in molti articoli, è la struttura della mente subconscia, ossia, l’insieme delle credenze e abitudini che ti sono state inculcate dalla nascita fino ad ora.

Partendo da questo presupposto, le tue azioni, sono collegate al tuo paradigma, il quale decide il tuo essere.

Il motivo per cui si è sempre insoddisfatti, nasce quando il pensiero cosciente, decide di fare qualcosa, ma le azioni non corrispondono la fatto, in quanto il paradigma non lo permette.

Se sei sempre stato abituato a credere di doverti spaccare in due per avere qualcosa di soldi, non correrai mai il rischio di cimentarti in qualcosa di più grande di te. E’ il tuo paradigma.

Un paradigma, è ciò che controlla la nostra vita, ed è questo, a controllare le persone. Il paradigma controlla la tua percezione e le tue azioni.

Ecco perché bisogna cambiarlo e aumentare le sue conoscenze.

Si è sempre insoddisfatti perché le azioni non assecondano quasi mai alla volontà.

Il principio di essere insoddisfatti

L’essere umano, è unico nella sua specie e nelle sue facoltà mentali rispetto a tutte le altre specie viventi.

Ha un potere enorme dentro sé, la sua VIBRAZIONE.

La fisica quantistica ci insegna che le leggi universali funzionano a prescindere da tutto, la legge della vibrazione è una legge universale che vale sempre.

Noi, ci troviamo in una vibrazione, che attira a sé tutto ciò che vibra sulla stessa frequenza. Ecco perché quando hai paura di qualcosa, quella cosa accade davvero. E’ la legge.

Su questo principio, l’uomo, è stato creato a immagine e somiglianza di Dio, dunque, perfetto. Lo spirito umano, vive per essere perfetto e appagato in ogni momento della sua vita.

Il senso di insoddisfazione, è una percezione dell’anima, che risponde ad un bisogno primordiale, ovvero, l’appagamento interiore.

L’uomo che non è soddisfatto, lo percepisce. Il suo spirito lotta ogni giorno per riuscire ad esserlo, ma poi, subentra la ragione. Quella voce che ti sussurra “dai è stupido, non farlo”, ti smonta ogni passo istintivo, abolisce le tue idee.

Le persone sono convinte di pensare, ma non sanno che in realtà, si muovono su riflessi condizionati dettati da abitudini che risiedono nel paradigma.

Ecco il punto.

Si è insoddisfatti poiché l’essere umano, non ascolta i propri bisogni, ma si nasconde continuamente nelle sue strutture mentali costruite nell’arco della vita.

Come combattere l’insoddisfazione

Se riscontri in te questa caratteristica, continua a leggere ciò che sto per dirti, oppure chiedi una consulenza con me inviando un’email a: mirianamentalcoach@libero.it

Proseguiamo.

Dunque, come hai potuto apprendere fino a questo punto, tutto ciò che risiede nella tua mente cosciente, non potrà essere materializzato finché non cambierai il tuo subconscio.

La soddisfazione, arriva nel momento in cui, il tuo bisogno interiore, è completamente appagato dalle tue azioni.

Se pensi di essere insoddisfatto della tua vita di ciò che hai adesso, segui questi punti:

  • Cosa ti rende insoddisfatto? Sembra una domanda banale, ma pensaci. Osserva i tuoi risultati attuali.
  • Quale abitudine che adesso hai vorresti cambiare?
  • Quale passo ti servirebbe per raggiungere ciò che desideri?

Siamo limitati dalla debolezza dell’attenzione. Questo è il limite dell’essere umano.

L’uomo si rifiuta di immaginare cose enormi per sé stesso, poiché non è mai stato abituato a farlo. Allora comincia, diventa quel 3% di persone che sono in grado di pensare davvero e non lo fanno per abitudine.

Tutto ciò che pensi, è inviato all’esterno di te sotto forma di energia, la maggior parte delle persone, non lo sa.

Le persone, amano lamentarsi di ciò che non hanno, si lamentano continuamente fino a diventare mancanza, solo pochi riescono a diventare davvero i propri obiettivi.

Chiediti:

  • Cosa vuoi per essere felice?

Bene, comincia.

DOMINANTEMENTE.

Se hai bisogno di una consulenza invia un’email a:

mirianamentalcoach@libero.it

OGGETTO: CONSULENZA

PER RICEVERE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento