La paura del giudizio, è quella che più di tutte le altre, blocca il libero arbitrio delle persone.

Giudizio, una parola carica di significato, indica l’esposizione di un pensiero circa qualcuno o qualcosa.

Chi ha paura del giudizio, vive nel terrore di ciò che penseranno gli altri, in psicologia, questa paura è definita fobia sociale.

La fobia sociale, è il timore di esporre un proprio pensiero o di agire liberamente, poiché qualcuno giudicherà questo comportamento.

Ma come ho detto più volte, per stare bene con se stessi, è necessario compiere scelte che appagano la propria anima.

Questa paura, può essere superata, ma è necessario prima comprendere cosa comporta la fobia sociale e perché si manifesta.

Perché si manifesta la paura del giudizio

Questa fobia, di solito, si manifesta nell’età adolescenziale, soprattutto se sei cresciuto in un ambiente rigido con un educazione abbastanza opprimente.

Crescere in una famiglia rigida comporta anche delle conseguenze non piacevoli.

Il doversi comportare sempre per compiacere gli altri, dunque, secondo il senso del dovere, porta un continuo bisogno di approvazione, che nel tempo, può sfociare nella fobia del dover fare sempre la cosa giusta.

Per questo motivo, molte persone, crescono con il necessario bisogno di ricevere approvazione da chi le circonda.

Dunque, non è semplice sradicare certe convinzioni, ma se la fobia diventa motivo di stress, è necessario intervenire.

La paura del giudizio è più letale del giudizio stesso.

Come superare la fobia sociale: IL SEGRETO

La paura del giudizio, aziona un meccanismo di difesa, per cui ogni persona che prova questa paura, tende a tutelarsi ed a difendersi da ogni situazione scomoda.

Chi ha questa fobia, di solito:

  • Scappa da situazioni nuove.
  • Non espone la propria posizione circa un argomento.
  • Preferisce non mettersi in gioco.
  • Non agisce liberamente secondo le proprie volontà (che possono essere giudicate).
  • Preferisce un bugia ad una bella verità.
  • Crede che la propria vita, sia il centro del pensiero di altre persone.

Per questi motivi, se pensi di ritrovarti in questi punti, è necessario che tu comprenda ciò che sto per dirti.

Innanzitutto, se pensi che agire in base a ciò che vorresti, ti fa sentire sbagliato, è già di per se sbagliato.

Il giudizio esiste solo nella mente di chi lo crede tale.

Il segreto, ciò che nessuno ti ha mai detto:

Ma secondo te, solo se agisci o ti esponi sei sotto giudizio o potresti esserlo a prescindere?

Ti svelo un segreto:

Sei più giudicato se non agisci per qualcosa che vorresti, piuttosto che se agisci liberamente per ciò che desideri.

La notizia di una tua azione o di una tua scelta, può fare scalpore per poco tempo rispetto a quanto ne farebbe se continuassi a restare fermo sui tuoi passi.

Ma poi quanto conta il parere degli altri rispetto alla tua felicità?

Ma davvero credi che la vita delle persone possa ruotare attorno alle tue scelte?

Tutti siamo giudicabili, escluso nessuno. Ma non credere che se qualcuno pensa qualcosa negativa su di te, questa, sia universale oppure condivisa da tutti.

Per cominciare a superare questa fobia:

  • Esci dalle tue convinzioni.
  • Capisci che solo tu ci rimetterai se non agisci per ciò che vuoi.
  • Comprendi che alla fine, viene apprezzato di più chi ha avuto il coraggio di dire ciò che pensa.
  • Accetta il pensiero degli altri, che non per forza deve essere uguale al tuo.
  • Confrontati soprattutto con chi non la pensa come te, solo così puoi crescere.

Il tuo modo di vedere le cose, non è universale, per questo motivo, se ritieni che una certa cosa sia grave, magari per qualcun altro è una misera banalità.

Se ti senti sbagliato per qualcosa, non per forza qualcun altro penserà lo stesso.

Dunque, smettila di pensare di dover agire sempre per in modo giusto pur di non subire un giudizio, perché quel modo giusto, è solo nella tua testa.

Quanto conta giusto o sbagliato dinnanzi alla tua felicità? Pensaci.

Impara a guidare la tua vita e non dare mai potere agli altri di poterlo fare al posto tuo.

Il giudizio un giorno finirà, tu però resterai infelice.

Dominantemente.

SE VUOI ACQUISTARE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO.

IL SOLE SEI TU.

Condividi l'articolo sui social

3 commenti

Lascia un commento