Le persone sono invidiose perché sei riuscito a compiere ciò che loro avrebbero voluto, ma che non hanno avuto il coraggio di fare. Ecco il punto.

In questo articolo, ti parlerò dell’invidia e del perché questa si genera creando situazioni anche difficili da risolvere.

Questo sentimento, è tutto tranne che genuino, il suo esatto contrario è la cosiddetta STIMA.

Mentre l’invidia è l’atto o la volontà di distruggere la felicità altrui poiché ritenuta IMMERITATA.

La stima, è l’apprezzamento dei risultati altrui, poiché non si ha il bisogno di emularli in quanto si è già appagati da ciò che si ha.

Le persone sono invidiose poiché non sono riuscite a realizzare davvero qualcosa, né nell’ambito lavorativo che in quello personale.

Ma esistono 3 motivi principali per cui molte volte, ti sei trovato dinnanzi, persone invidiose della tua vita.

Prima di parlarti di questi 3 motivi, voglio spiegarti bene, cosa comporta l’invidia, che sia essa passiva o meno, va assolutamente cancellata.

L’invidia e le sue conseguenze

Il sentimento della frustrazione, dell’incompletezza, il senso di volere essere qualcosa a cui non si appartiene.

L’invidia, è nel 92% dei casi, la causa della rottura di rapporti tra amici e parenti.

Questa, nasce principalmente dal desiderio di essere come qualcun altro che in realtà non si odia, ma si STIMA.

Dunque, l’invidia, non è altro che l’altra faccia della medaglia di un sentimento piacevole. Ma perché si trasforma?

La stima, diventa invidia quando chi si ha difronte, è riuscito nell’intento superando anche le nostre stesse aspettative.

Si può provare invidia per un lavoro, per un lato caratteriale, per l’aspetto fisico, insomma si può anche essere invidiosi del nuovo abito di qualcun altro.

Ma principalmente, sono 3 le cause principali per cui nasce questo sentimento.

Le persone sono invidiose quando non riescono ad arrivare dove sei arrivato tu

Perché le persone sono invidiose? I 3MOTIVI

Quando ti parlano di invidia, molti, non sanno nemmeno cosa stanno dicendo, utilizzano termini a tempo perso, solo per il gusto di screditare qualcuno. Ma a te che stai leggendo questo articolo, ricorda bene ciò che sto per dirti.

Se esiste un sentimento, esiste anche un MOTIVO, la causa, va sempre cercata al di là dell’apparenza, è facile parlare limitandosi all’aggettivo non credi?

Ti insegnerò a guardare oltre.

Il PRIMO motivo per cui nasce l’invidia è: LA SCARSA AUTOSTIMA.

Si ha voglia di essere altro poiché non si ha avuto il coraggio di ricominciare da sé stessi.

Le persone, spesso, non riescono a vivere bene con sé stesse, poiché tutto ciò che avevano in mente per la propria vita, in un modo o nell’altro l’hanno messo in secondo piano.

Dunque, hanno dato potere ad altri di decidere il proprio futuro, hanno sottovalutato le proprie aspettative, affidandosi completamente nelle mani del “caso”.

Questo motivo, che riguarda appunto l’autostima, è uno dei più grandi produttori di INVIDIA nei confronti di chi, invece, è riuscito a realizzare i propri scopi, seguendo le proprie volontà.

Se hai davanti questo tipo di persone devi:

  • Motivarle a seguire i propri obiettivi.
  • Non curarti del loro giudizio “condizionato”.
  • Mostrarle massima vicinanza.

L’invidia, non si combatte con la lontananza.

Secondo motivo d’invidia: LA PAURA

La paura ha sempre fatto brutti scherzi, ma questi scherzi però, durano troppo.

Le persone, hanno paura del giudizio, paura del rischio, paura di tutto ciò che è fuori dalla propria zona di comfort, ma non fanno nulla per evitarlo.

Nel momento in cui, qualcuno, riesce a superare degli intoppi, degli ostacoli, ecco che scatta l’invidia di chi in quegli intoppi, ha costruito la propria casa.

Se sei invidioso di qualcuno che ce l’ha fatta, rivisita il tuo percorso, dove hai sbagliato?

Pensi che chi riesce nei propri intenti sia più fortunato di te? Ti sbagli.

Chi riesce a realizzare i propri obiettivi, nonostante tutto, ha semplicemente fatto dei suoi ostacoli, un motivo in più per farcela.

Le persone, sono invidiose di chi sa brillare di luce propria, poiché troppo complicato da spegnere.

Persone invidiose TERZO MOTIVO: PENSIERI LIMITANTI

“Non ce la farò mai”, “già so come va a finire”, “è troppo per me”, “troppo complicato”, “non ci riesco”.

Ho fatto tanti articoli riferiti a questo argomento, purtroppo questi limiti, tracciano un confine invalicabile tra te e le tue volontà.

Si prova invidia verso chi al “non ci riesco”, risponde con “ci riuscirò”.

La persona invidiosa, non ha mai detto a sé stessa “provaci, vedrai che andrà bene”, non si è mai complimentata con il proprio talento, non osserva i propri successi.

Parli degli altri solo quando non hai argomenti per parlare di te stesso, questo è il punto.

Gli invidiosi, amano giudicare il percorso altrui, poiché hanno già messo da parte il proprio, non vedono l’ora di festeggiare il fallimento di altri, solo per sentirsi al loro livello.

Screditano senza conoscere, poiché non riescono a guardare oltre, se loro non sono riusciti in qualcosa, allora non può farlo nessun altro.

Dunque, se subisci l’invidia di qualcuno, allora sei un modello da seguire, se provi invidia per qualcuno ti svelo un segreto:

NON CERCARE MAI DI EMULARE QUALCUN ALTRO, POICHE’ E’ PROPRIO COSI’ CHE EVIDENZI LA TUA INVIDIA.

Piuttosto, riparti da te, dalla tua persona e dal tuo talento, investi su te stesso, mettiti in gioco, diventa TU il centro dell’invidia altrui, non per essere screditato, ma per diventare un modello da seguire.

DOMINANTEMENTE.

SE VUOI ACQUISTARE IL LBRO CHE TI PERMETTE DI RAGGIUNGEREI TUOI OBIETTIVI E DI SUPERARE LE TUE PAURE ED INSICUREZZE CLICCA QUI SOTTO.

IL SOLE SEI TU.

PER RICHIEDERE UNA CONSULENZA GRATUITA INVIA UN EMAIL A

miri.fardella@hotmail.com OGGETTO: Consulenza gratuita.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento