La paura di rischiare cos’è realmente?

Definiamo rischio, tutto ciò che non può essere calcolato dall’essere umano, tutto ciò che è ignoto, sconosciuto.

Il rischio, rappresenta la paura, il terrore di fare qualcosa per le conseguenze che essa porta con sé.

Ma andiamo più a fondo, cerchiamo di capire cos’è veramente un rischio e proviamo ad esorcizzarlo.

Non parlerò di rischi sul lavoro, o in situazioni comparate(questo è un altro discorso), ma solo rischi sulle scelte e decisioni dettate da volontà o sentimenti.

La paura di decidere, porta alla convinzione che scegliere di fare o non fare qualcosa significhi perdere a prescindere. Ma devo smontarti questa tesi.

Il rischio è tutto o niente. Puoi trovarlo sempre, in situazioni che conosci o che non conosci.

Per molti, rischiare significa andare incontro ad un’alta probabilità di sconfitta, ad un fallimento, ma questo purtroppo, non rappresenta sempre la realtà dei fatti.

Paura di rischiare: 1° motivo per superarla

Esistono 3 motivi che ti faranno capire quanto un rischio sia soggettivo e quanto sia un’illusione.

Partendo da ciò che ho detto in precedenza, il PRIMO motivo per cui devi superare la paura di rischiare, è questo:

  • LE TUE CERTEZZE NON SONO MAI CERTE.

Davvero sei convinto, che tutto ciò che conosci sia per sempre?

Beato te.

Come ho ribadito nell’articolo sulla verità assoluta, nulla di ciò che conosci, è davvero così, forse per il momento in cui sei, ma non per sempre.

Dunque, ogni tua certezza, che sia essa verificata o meno, non è mai universale per nessuno. Se non agisci per paura di rischiare, allora hai delle convinzioni sbagliate alle fondamenta.

  1. Non sai a prescindere cosa può succedere
  2. Non puoi conoscere un evento finché non ci entri dentro
  3. Spesso le cose che non avevi calcolato sono quelle che succedono.

Ecco, quindi, che si concretizza il primo motivo per cui devi superare la paura del rischio, che di base, non hai ancora verificato.

La paura di rischiare è più letale della paura stessa.

2° motivo: Non sarai mai appagato e felice

Se non cominci a cimentarti in cose per paura di sbagliare, non sarai mai davvero appagato e né soddisfatto di te stesso.

I rischi, termine per me “inesatto” in riferimento alle decisioni, fanno parte del gioco, non puoi chiamare rischio qualcosa solo perché è ti è sconosciuta.

Il peggior rischio che tu possa correre, è proprio quello di non rischiare.

Spesso dietro a situazioni che spaventano, si nascondono magici risultati, appaganti traguardi. Ma se continui ad aver paura di vedere cosa c’è oltre, allora non VUOI essere davvero felice.

E’ tutta questione di prospettive.

Se sei in una situazione sentimentale per te rischiosa poiché potresti rimanere deluso, piuttosto che osservare il pericolo, impara a dare valore a ciò che provi mentre vivi la bellezza del sentimento.

Comincia a cambiare il punto da cui osservi le cose e tutto risulterà più semplice.

IL RISCHIO, E’ CONTEMPLATO SOLO DA CHI LO CREDE TALE.

Chiamala esperienza.

3° motivo: L’errore non esiste

Chiamiamo errore tutto ciò che nuoce alla nostra salute mentale o sentimentale, ma nessuno la chiama esperienza di vita.

Tutti sperano che ogni cosa sia liscia come l’olio e pretendono anche di imparare a crescere.

Ma come si fa a crescere ed a capire cosa si vuole se prima non si tocca con mano ciò che NON si vuole?

Non si può pretendere che sia tutto perfetto ogni volta e di fare sempre tutto bene.

Gli errori NON ESISTONO, non ci sono, è sempre una questione di prospettive.

Se io agisco in un modo per te sbagliato, non vuol dire che il mio modo sia sbagliato per forza. Sei tu a vederlo in modo diverso e che non condividi, ma non per questo dobbiamo chiamarlo errore, chiaro il concetto?

Se un errore ti fa crescere, ti permette di capire cosa ti serve, cosa vuoi e cosa desideri, allora VIVA GLI ERRORI.

Esci dai luoghi comuni, esci dagli stereotipi.

Abbandona la paura di rischiare, perché la più bella vittoria che tu possa avere è quella di entrare dentro alle cose o situazioni ed uscirne migliore.

Il rischio esiste solo nel momento in cui TU gli dai potere, il resto, è solo VITA.

Dominantemente.

SE VUOI ACQUISTARE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CHE TI AIUTA A REALIZZARE TE STESSO ED A SUPERARE LE TUE INSICUREZZE CLICCA QUI SOTTO.

IL SOLE SEI TU.

Condividi l'articolo sui social

1 commento

Lascia un commento