La capacità di problem solving, è una dote spesso innata, ma che può anche essere acquisita nel tempo. Il problem solving, come dice stesso la parola, è la capacità di risoluzione di uno o più problemi dati da una determinata situazione.

Chi possiede questa capacità, riesce ad individuare il problema con molta facilità, a vedere il lato positivo della situazione ed a trovare la strategia migliore per risolvere.

La capacità risolutiva, si può adoperare in ogni ambito della vita, che sia privata o professionale, la cosa fondamentale è il tipo di atteggiamento che si assume nei confronti di una situazione complicata.

Osservare il lato positivo di un problema, non è certo semplice, ma soprattutto non è da tutti.

Vediamo quali sono nello specifico le capacità di un problem solver.

La capacità di problem solving: Caratteristiche

Innanzitutto, per possedere questa dote, è fondamentale avere una mentalità vincente nei confronti dei propri obiettivi (vedi l’articolo sugli obiettivi). Dunque, una mentalità vincente, conduce l’uomo verso ciò che ottimizza il suo percorso e lo rende abbordabile.

Il problem solver, è dotato della capacità di:

  • Individuare il problema, quindi, comprendere le motivazioni principali che hanno portato alla nascita di una difficoltà.
  • Leggere il lato positivo del problema, dunque, l’insegnamento che questo vuole dare.
  • Individuare il percorso giusto da intraprendere, quindi, affrontare e non sopperire la difficoltà.
  • Assicurarsi di aver superato il problema. Inoltre, una persona che possiede questa dote, si mette totalmente in discussione, senza la necessità di far prevalere le sue idee a quelle degli altri.

Avere la capacità di problem solving, sia in ambito privato che professionale, significa saper ottimizzare ogni possibilità di crescita e sfruttarla a proprio vantaggio. Cosa significa?

Commettere un errore, è di certo la cosa più facile che possa capitare all’essere umano, ma non è tutto.

Per l’uomo, sbagliare è sinonimo di incompetenza, di non adatto, quando poi, proprio l’errore, rende gli uomini persone migliori.

Il problem solver, non è colui che non commette errori, ma colui che nei suoi errori, trova il miglior rimedio possibile.

Come la legge di causa effetto, ogni azione, è dettata da una causa che a sua volta genera un effetto, quindi, l’uomo, agisce in base ad una sua motivazione generando effetti di cui si assume o dovrebbe assumersi le responsabilità.

L’uomo dotato della capacità di problem solving, analizza le sue motivazioni, si assume la responsabilità delle sue scelte, che siano esse giuste o sbagliate. In base a queste scelte e alle loro conseguenze, è pronto ad imparare la lezione che in quel determinato momento gli serviva per la sua crescita personale.

La capacità di problem solving, racconta tutto di una persona

Come acquisire questa capacità

Spesso, nei colloqui di lavoro, la capacità di problem solving, è richiesta esplicitamente. Molte persone, non sono nemmeno consapevoli di esserlo, in quanto inesperti sull’argomento, oppure alle prime armi della loro vita professionale.

Dunque, come si fa a sapere se si è un problem solver se non si ha nemmeno l’occasione per dimostrarlo? Questa è la domanda che spesso si pongono le persone, oggi qui troverai il modo per poter rispondere di si.

Per imparare ad essere pronto a qualunque problema ti si presenti, innanzitutto, devi partire dalle fondamenta del tuo carattere, devi fortificare quelle caratteristiche che ti contraddistinguono.

Per prima cosa, devi avere:

  • Una buona autostima. Se possiedi una buona considerazione di te stesso, ti fiderai di ciò che l’istinto ti suggerisce di fare. Dunque, l’autostima è la migliore amica di un problem solver, senza questa, l’insicurezza prenderebbe il sopravvento.
  • Fiducia in te stesso. Se non ti fidi della tua persona, non riuscirai mai ad essere risolutivo. Un buon problem solver, ascolta il suo istinto, si fida di ciò che pensa e agisce di conseguenza.
  • Amor proprio. L’amore verso te stesso, deve essere grande, tanto da farti agire sia per te che per gli altri. Se ami te stesso, agirai sempre per il bene tuo e di chi ti circonda, non avrai problemi a relazionarti con gli altri e penserai sempre alla cosa migliore da fare.
  • Coraggio. Una parola che racchiude tutti gli argomenti che riguardano la personalità. Se vuoi agire per il tuo bene, devi avere coraggio, se vuoi cimentarti in nuove avventure, devi avere coraggio. Anche solo per compiere una scelta, devi avere coraggio. Molti, restano fermi nel proprio limbo, poiché hanno paura che una loro scelta possa essere sbagliata, ma non sono consapevoli del fatto che anche il “restare immobili” è una scelta.

Dunque, questo, è un piccolo elenco delle caratteristiche fondamentali di un bravo problem solver.

Se vuoi diventare una persona risolutiva, se vuoi essere pronto alle situazioni che ti si presentano, devi cominciare dalle basi di te stesso.

La capacità di problem solver, può essere acquisita nel tempo, ma solo se si è disposti davvero a migliorare se stessi.

La vita ci sbatte in faccia situazioni e problemi per farci essere pronti, per insegnarci che tutto accade per un determinato motivo, affinché impariamo la lezione.

Allora mettiamoci comodi, impariamo ciò che ci viene insegnato, ma non restiamo mai solo a guardare.

Tu sei il padrone di ciò che ti succede, tu sei libero di scegliere e di agire come meglio credi, elimina ogni limite che ti porta a credere il contrario.

Sii pronto ad ogni lezione e agisci di conseguenza, ricorda che tutto diventa difficile da gestire se tu pensi che lo sia.

Dominantemente.

PER ACQUISTARE L’E-BOOK DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO.

Dominantemente vol1 Dominantemente vol2

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

2 commenti

Lascia un commento