Essere sicuri di se stessi in una società con molte lacune è davvero un’impresa ardua e complicata.

La sicurezza, è la consapevolezza del proprio IO interiore, dunque niente di materiale o superficiale come tutti credono.

Spesso si confonde la sicurezza di se con la sfacciataggine nel dire le cose, ma non è affatto così.

Essere sicuri di se, è l’insieme delle consapevolezze, delle esperienze interiori, quelle che ti portano a sentire di conoscere te stesso.

La sfacciataggine è solo un lato superficiale esterno, ovvero, un atteggiamento per dimostrare qualcosa a qualcuno, ma mai a se stessi.

La sicurezza di ciò che si è, si acquisisce nel tempo, nelle esperienze di vita, nei momenti in cui abbiamo delle lezioni da imparare, nei fallimenti e nelle vittorie.

Attenzione però a saper distinguere bene una persona sicura di se stessa da una che ostenta di esserlo.

La prima, non ha bisogno di dimostrarsi, non ha necessità che gli altri la pensino come lei, non ha bisogno di sentirsi approvata, non si mostra accondiscendente.

La seconda, esige che gli altri si uniformino ad essa, dunque è insicura, ha bisogno di dimostrazioni, urla quando parla, si innervosisce quando non le danno ragione.

Essere sicuri di se stessi, significa essere consapevoli della propria persona.

Come essere sicuri di se stessi: Ciò che devi sapere

Per essere sicuro di te stesso, innanzitutto, è necessario che comprendi la differenza sopra citata.

Ma soprattutto, che impari a distinguere la prepotenza dalla sicurezza.

Se pensi di essere una persona insicura, vuol dire che avrai osservato in te queste caratteristiche:

  • Paura di parlare in pubblico
  • Timore di un giudizio
  • Paura di portare avanti le tue idee.
  • Creare mille dubbi circa una situazione
  • Non metterti spesso in gioco
  • Evitare situazioni in cui si parla di te
  • Cercare di esporti meno possibile

Bene, se ti sei ritrovato almeno in 3 di queste caratteristiche, hai bisogno di continuare a leggere.

Le insicurezze, sono l’insieme di dubbi creati dalla tua stessa mente su qualcosa di NON verificato.

Capito il senso?

Praticamente, tutte le tue paure, sono effettivamente infondate. Tutte quelle sopra citate, sono paure che riguardano qualcosa che non è accaduto ancora, dunque di cui non conosci il risultato.

Tutte le tue paure di esporre un pensiero, di mostrare te stesso per come sei realmente, di portare avanti una tua tesi, fanno parte di tutto ciò che si trova alla superfice del tuo essere.

Ma se riuscissi ad andare in profondità, imparerai che la paura, esiste solo nel momento in cui questa viene pensata, dunque TU SEI L’UNICO COLPEVOLE.

Non credere alle frasi “sono una persona insicura” oppure “sono sempre stata una persona insicura”, tu hai scelto di esserlo ogni volta, ma non è la tua essenza. (vedi l’articolo sulle convinzioni limitanti)

Essere sicuri di se stessi, vuol dire abbattere quei limiti mentali che ti condizionano le scelte.

Come trasformare l’insicurezza in sicurezza di se

Per trasformare queste insicurezze in sicurezze, è importante che comprendi questi punti fondamentali:

  • Fidati del tuo istinto. Essere istintivo, ti porta ad assumere un atteggiamento a favore della tua persona, quindi, abbatti il tuo muro pensante, che limita i tuoi atteggiamenti.
  • Fregatene del giudizio. Ogni volta che darai peso al giudizio di altre persone, non farai altro che sminuire il tuo pensiero a favore di qualcosa che non ritieni importante. Dunque, credi in te e nel tuo pensiero.
  • Esci dagli schemi sociali. Abbandona il pensiero di ciò che è giusto, di ciò che ti è stato inculcato, del dovere. Agisci per ciò che ritieni giusto per te stesso.
  • Diventa tuo fan. Impara a diventare il tuo primo sostenitore, il tuo primo fan, lascia perdere quelle insicurezze che non ti permettono di essere te stesso, tu sei di più di ciò che credi di essere, dunque agisci di conseguenza. Valorizza i tuoi punti deboli e rendili sicuri.

Una persona sicura di se stessa, non ha bisogno di dimostrare al mondo intero la propria verità, ma viaggia sulla scia di questa. Ricorda che non esiste una verità assoluta o universale, per questo motivo nessuno potrà mai giudicare una tua idea.

La persona sicura di se, non ha bisogno di sbandierare il suo carattere, non ha bisogno di esaltare la sua bellezza.

La sicurezza di se sta proprio nel fatto che non si ha il bisogno di dimostrarla.

La persona sicura di ciò che è, conosce i propri limiti, li affronta ma non lo decanta al pubblico.

LASCIATI ESSERE.

Dominantemente.

SE VUOI RICEVERE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili, grazie.

Condividi l'articolo sui social

2 commenti

Lascia un commento