Si possono eliminare i pensieri distruttivi? Ovvio, vediamo come.

Un pensiero distruttivo, è un pensiero che nasce da una o più paure, dall’ignoto, da una consapevolezza sbagliata.

Questo, quando prende potere, ti allontana dal tuo essere e distrugge la tua felicità.

I pensieri distruttivi, hanno lame affilate, non si curano di te, ma solo del loro potere, che tra l’altro gli dai tu.

Più questi sono fortificati e più non ti lasceranno andare, ma io ti spiegherò come fare. Seguimi.

Per eliminare i pensieri distruttivi devi resettare le tue paure

Eliminare i pensieri distruttivi: 1°modo

Come ho detto sopra, un pensiero distruttivo, nasce principalmente da una paura. Le paure, hanno dei poteri immensi, che però solo tu puoi sottrargli.

Il pensiero distruttivo è “non farò mai questa cosa, poiché già una volta ho fallito”, oppure “non conosco nulla di tutto ciò, credo che abbandonerò” e ancora “non sono pronto per questo, non lo farò”.

Queste, sono le classiche giustificazioni che si utilizzano quando si ha paura di sbagliare, di fallire, di perdere. Ma quanto ci costa una paura?

Un modo importante per eliminare i pensieri distruttivi è quello del CONOSCERE L’IGNOTO. Cosa significa?

Per cominciare a sradicare la paura, devi fare proprio la cosa che ti fa paura. Chiaro il concetto?

Penserai, “questa è pazza, se ho paura come faccio a fare proprio quello?” Lo farai.

Quanta infelicità ti costa non fare qualcosa che ti farebbe piacere fare ma che ti spaventa? Ragiona su questo.

Devi cominciare a resettare tutto ciò che ti è successo e riprogrammare il tuo cervello. Ricorda che il nostro cervello FA TUTTO QUELLO CHE GLI DICIAMO DI FARE.

Se gli dici di aver paura, se pensi ad una cosa in particolare o gli dici di non essere in grado di farla, lui, non la farà.

2) Resetta le tue convinzioni

Il fatto che tu sia convinto di una cosa, non significa che quella cosa sia come dici tu. Tutto ciò a cui credi e di cui sei convinto, non è detta.

Quante volte avevi una certezza e ti è stata smontata? Credo tante.

Allora perché non cominci a resettare tutte quelle convinzioni che ti fanno credere che ciò che desideri non sia possibile?

L’uomo si crede onnisciente e onnipresente, pensa di conoscere già cosa accadrà, già cosa penseranno gli altri, ma poi fa errori su errori, allora com’è possibile?

Se già si conoscesse qualcosa non la si sbaglia, non credi?

Appunto. Quindi, comincia a resettare poco alla volta ogni pensiero distruttivo che limita il tuo comportamento e le tue scelte. “Perché mi spaventa questa cosa? Che posso fare per vincere la paura?”, risponditi.

Per eliminare i pensieri distruttivi devi resettare le tue convinzioni

3) Azione

L’azione è il fulcro, la base, la chiave, insomma è tutto.

Per eliminare i pensieri distruttivi, devi agire.

Devi dimostrare a te stesso che ciò che credevi, non era reale, era solo una rappresentazione sbagliata che il tuo cervello aveva di quella situazione.

Agisci per te stesso, per tutte le volte che ti sei lamentato per aver commesso un errore di valutazione, per tutte le volte che ti hanno fatto credere inferiore ad altri.

Prenditi le tue rivincite ed esci dalle convinzioni limitanti che ti hanno inculcato nell’arco della tua vita.

Amati per quello che sei, accetta le tue debolezze e trasformale nelle tue forze.

L’azione, ricompenserà tutte le volte in cui ti sei sentito mediocre, che hai dovuto rinunciare a ciò che ti faceva stare bene.

Qualunque cosa sia, qualsiasi paura tu abbia, resettala e AGISCI.

Elimina dalla tua mente quei pensieri distruttivi che impediscono il tuo cammino, diventa più egoista, regalati la felicità, la magia.

Diventa quello che nell’ultimo giorno della sua vita, guardando indietro, rifarebbe tutto allo stesso modo.

Dominantemente.

PER RICEVERE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

1 commento

Lascia un commento