Quanto è difficile dire ciò che si pensa?

Quanto è facile invece, nascondersi dietro un dito?

Questo è quello di cui parleremo in questo articolo. Seguimi.

Dire ciò che si sta pensando, è una caratteristica che appartiene a pochissime persone, che però, riserva sia pro che contro.

Esprimere chiaramente un pensiero, che sia positivo o negativo, influenza la persona a cui ci riferiamo, dunque, può suscitare una reazione.

Ma quanti rapporti sono stati rovinati poiché nessuno ha avuto il coraggio di dire ciò che pensava?

Esprimere un proprio pensiero circa una qualunque situazione, che sia di amicizia, d’amore o di famiglia, è una bella e buona responsabilità che solo pochi riescono ad assumersi.

Dunque, dopo aver espresso la propria opinione, bisogna fare i conti con giudizi, pareri, disapprovi di persone a cui vogliamo bene.

Dire ciò che si pensa vantaggi:

Come abbiamo detto sopra, per dire ciò che si pensa, ci vuole coraggio, ma soprattutto ci vuole una tesi ben precisa e valida con tanto di motivazione.

Nonostante tutti i contro di questa caratteristica, affrontare discussioni, mettersi in situazioni spiacevoli e altro, la sensazione che si prova per averlo fatto è inappagabile.

Le persone sincere, spesso non sono capite, considerate cattive e ingiuste solo per aver espresso un proprio parere, solo per aver detto una dura verità.

Quanto fa male sentirsi dire la verità?

Spesso, si preferisce una bella bugia piuttosto che una cruda verità, le persone amano NON sapere ciò che più le spaventa. Non si affronta, si nega.

Essere sinceri è dura, ma porta dei vantaggi meravigliosi:

  • Ti fa sentire meglio. La sensazione di benessere, è maggiore rispetto alla paura del giudizio.
  • Lo spirito è leggero. Quando una persona è sempre sincera, non ha pesantezze interiori.
  • I rapporti si migliorano. Ogni rapporto che si rispetti è basato sulla verità, dunque, un rapporto sano, non conosce bugie.
  • Chiarisce la tua personalità. Dire ciò che pensi, delinea la tua personalità. Esporre ciò che si sente dentro è un modo fantastico per farsi conoscere, rispettare. Ci sarà sempre chi non è d’accordo con te, ma nel bene o nel male, sapranno chi sei.
Dire ciò che si pensa, è la chiave della vera esistenza

5 consigli per imparare ad esprimere ciò che si sente

Si dice “meglio evitare”, piuttosto che farsi ascoltare. I rapporti, si rovinano non perché si racconta una verità, ma per l’esatto contrario.

Dunque se davvero vuoi imparare a dire senza filtri tutto ciò che pensi, segui i 5 consigli:

  1. Abbandona la paura del giudizio. Se hai paura di essere giudicato per un tuo pensiero, allora non vuoi un rapporto sincero. Chi ti sta difronte, deve apprezzarti o amarti per tutto ciò che sei, non per ciò che appari.

2. Fidati di te. Se ti fidi del tuo istinto e del tuo essere, non esisterà mai un momento in cui la paura non ti permetterà di esporti. Devi fidarti della tua persona poiché nessuno può farlo al posto tuo.

3. Non preoccuparti di piacere a tutti. Non si può piacere a tutti e non ci possono piacere tutti, dunque, smettila di cercare approvazione da altre persone, spesso quando sei vero, anche se non ti viene detto, piaci di più.

4. Sii onesto con te stesso. Prima di ogni altra cosa, devi essere onesto con te stesso, devi essere sincero con la tua persona. Ammetti a te stesso cosa sbagli, come puoi migliorare e poi fallo anche con gli altri.

5. Smetti di elemosinare attenzioni. Se la tua verità non è apprezzata, non tirarla per le lunghe, evidentemente le persone non ti accettano per come sei. Non farti spaventare da questo, non diventare ciò che non sei pur di essere considerato.

Diventa il tuo pensiero e non sbaglierai

Impara a diventare la somma rappresentazione delle tue verità, assumi atteggiamenti reali, veri e carichi di motivazione

Ogni volta che la paura di dire ciò che pensi prende il sopravvento, tu, chiedi a te stesso, “quanto vale il mio pensiero, perché non dovrei dirlo?”

Tutto ciò che parte da dentro è la tua verità, combatti per questa, ascolta il tuo essere interiore, è la tua guida, rappresenta tutto ciò che hai acquisito nell’arco della tua vita.

I tuoi principi, i tuoi valori, i tuoi pensieri, sono l’insieme di ogni esperienza che hai acquisito nel tempo, certo non sempre ciò in cui credi si rivelerà pura verità. Ma anche nell’errore mantieni la tua tesi.

Cambiare idea, è da persone intelligenti, ma fino a quando non senti di farlo, non farlo.

Dire ciò che si pensa non è semplice, ma ne vale la tua persona, la tua dignità.

Pensa a come sarebbe bello avere rapporti basati su tutto ciò che è vero, su ciò che è reale.

Esiste un film dal titolo IL PRIMO DEI BUGIARDI, in cui tutto il loro mondo è basato solo ed esclusivamente sul dire sempre la verità, anche a costo di ferire qualcuno.

La storia che state per vedere si svolge in un mondo dove la specie umana non ha mai sviluppato la capacità di dire bugie, e questa, è una tipica città di quel mondo. Non esistono l’inganno, l’adulazione o la finzione. La gente dice esattamente quello che pensa, e a volte non è piacevole, il fatto è, che non hanno scelta, sono fatti così.

il primo dei bugiardi

E se le bugie non fossero mai esistite, come sarebbe il tuo mondo, come adesso?

I tuoi rapporti sarebbero gli stessi?

E tu, saresti quello che sei oggi?

Dominantemente.

SE VUOI ACQUISTARE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO.

IL SOLE SEI TU.

SE VUOI AVERE UNA CONSULENZA GRATUTA CON LA TUA MENTAL COACH INVIA UN EMAIL A

mirianamentalcoach@libero.it

OGGETTO: CONSULENZA GRATUITA

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

4 commenti

Lascia un commento