Cos’è l’autocontrollo e come si sviluppa?

L’autocontrollo, o anche self-control, come dice la parola stessa significa avere pieno controllo di se stessi.

Per controllo di se stessi, si intende la capacità di gestire le proprie emozioni, i propri impulsi e reazioni.

Imparare a controllarsi non è affatto semplice, l’autocontrollo, è molto sviluppato in alcune persone e pochissimo in altre.

Lo sviluppo dell’autocontrollo, non dipende da un patrimonio genetico, ne si può comprare al mercato, ma è il risultato di un duro lavoro su se stessi e sul proprio istinto.

Quante volte hai detto o sentito, “è stata una reazione istintiva che non ho controllato”? Credo tante, è proprio di questo che stiamo parlando.

Nel momento in cui ci troviamo in una situazione scomoda, che ci procura rabbia, dispiacere o altre emozioni negative, il nostro istinto, (che si muove sempre in nostra difesa), reagisce.

Una reazione istintiva, creduta incontrollabile, ci porta ad assumere atteggiamenti che probabilmente, in quella situazione, non è di nostro vantaggio.

Dunque, proprio come gli animali, gli uomini, sono esseri istintivi, che agiscono nel momento in cui il loro ego si sente compromesso.

Ma ti svelo un segreto. Gli esseri umani, oltre ad esseri istintivi, sono dotati di ragione, ossia, la capacità di pensare, valutare, apprendere.

Di conseguenza, l’istinto e le reazioni d’impulso, possono essere gestite e controllate dall’immensa capacità razionale dell’uomo. Vediamo come.

Cos'è l'autocontrollo? L'autocontrollo è la capacità di decidere cosa provare.

Come si sviluppa l’autocontrollo

Cos’è l’autocontrollo e come si sviluppa?

Una volta che abbiamo capito cos’è l’autocontrollo, andiamo a vedere come si può sviluppare.

Innanzitutto, è necessario capire che non stiamo parlando di qualcosa che è corretto fare rispetto a cose sbagliate. Stiamo solo cercando di imparare a controllare un impulso in maniera consapevole.

Innanzitutto bisogna comprendere che:

  • La nostra mente conscia, è in grado di controllare e gestire ogni tipo di situazione. La mente umana, può dominare qualsiasi impulso istintivo. Una mente consapevole e forte, è in grado di gestire con la dovuta distanza ogni tipo di attacco emotivo, può dominarlo, riducendolo al minimo valore.

Per mente consapevole, si intende la conoscenza delle proprie capacità mentali, la consapevolezza di ciò che si può fare.

“Io non ci riesco, non so come fare”, è la scusa di chi non è in grado di sfruttare la propria potenza e si limita a giustificare un suo fallimento credendo di non poter essere padrone di se stesso.

Ma si sbaglia. La potenza della nostra mente conscia, è sconosciuta alla maggior parte della popolazione, la quale, continua a comportarsi come unica vittima degli eventi.

Come abbiamo visto nell’articolo in questo blog sulla mente umana, questa, è conosciuta solo in minima parte, solo poche persone brillanti che hanno fatto la storia, hanno imparato a gestirla e usarla per i propri scopi.

Imparare ad usare la mente, significa essere sicuri delle capacità di questa, significa essere consapevoli che non esiste cosa che la mente non possa controllare.

Purtroppo, viviamo con convinzioni e credenze che non ci permettono di sperimentare, di credere e di sviluppare questo grande potenziale.

Dunque, se ti chiedono cos’è l’autocontrollo e come si sviluppa, rispondigli che tutto comincia proprio da lì, dalla nostra mente.

Cos’è l’autocontrollo: Impara a controllare le tue reazioni

Quante volte ti sei trovato in situazioni in cui se ti fossi controllato ne saresti uscito a testa alta?

Gestire le proprie emozioni come la rabbia, l’angoscia, l’ansia, non è facile, ma con la giusta pratica si può tutto.

Come dice la parola stessa, autocontrollo, nessuno può controllare te stesso al di fuori di te. Auto controllarsi, significa assumersi la responsabilità delle proprie azioni e reazioni e decidere cosa è meglio fare per se stessi. Quindi:

  • Vivi il distacco. Come sottolineato nell’articolo imparare a gestire la rabbia. Vivere il distacco, significa gestire le proprie situazioni, come se fossero esterne a noi. Ad esempio, quando ti capita una situazione per te pesante o ingestibile, prova a pensare che non sia tua, ma di un amico. Vivi quella situazione come se non ti appartenesse, ma come fosse un racconto esterno, dai consigli a te stesso nello stesso modo in cui li daresti ad un amico fidato.
  • Puoi controllare tutto con la potenza di un pensiero. I nostri pensieri, sono così potenti da far accadere le cose. Come sostengono gli studi sulla fisica quantistica, un pensiero costante e carico di emozioni positive, è in grado di modificare la materia circostante.
  • Ascolta l’istinto ma raccogli il pensiero. Nel momento in cui ti capita una situazione in cui le tue emozioni stanno per prendere il sopravvento, fermati un secondo. Domandati “cosa risolvo se agisco così?” oppure, “mi farebbe stare meglio fare questa cosa?”. Ricorda che tutte le tue azioni, devono muoversi per un solo scopo, farti stare bene. Il tuo benessere, viene prima di ogni altra cosa, per quanto le emozioni hanno una forte valenza per la tua persona, a volte, un atteggiamento controllato, ti porterebbe più vantaggi di uno non gestito.
  • Non dire mai “non ci riesco”. Dire non ci riesco, significa ammettere la propria sconfitta senza aver provato e riprovato. Fallire al primo tentativo non fa di te un perdente, quindi, se vuoi raggiungere uno scopo ben preciso, è giusto darti più occasioni. Tu hai una mente pensante, ma la forza di un tuo pensiero e di una tua volontà, dipende solo da te.
  • Parla come se avessi in mano il controllo della tua vita. Il modo in cui una persona parla di se stessa, dice tutto. Se parli di te stesso come se fossi la vittima di turno e che tutto succede solo a te, stai dando il potere a qualcun altro delle tue responsabilità. Tutto ciò che ti accade, succede nella misura in cui l’hai voluto. Nulla ti capita senza che un minimo, tu, lo abbia permesso. Vivi ogni evento come un’opportunità, non come un dramma, anche se apparentemente può sembrare così.
Cos'è l'autocontrollo? L'autocontrollo è la capacità di scegliere chi diventare

Le emozioni consapevoli

Dunque, per sviluppare un buon autocontrollo, è necessario essere consapevoli di ciò che si sta provando.

Le emozioni, sono tante e non tutte positive, quindi, è importante riuscire a comprendere che tipo di emozione si sta provando, per girare questa a nostro favore.

La consapevolezza di ciò che si prova, è il primo passo verso un maggiore autocontrollo.

Se sei in una situazione in cui stai per perdere la pazienza, la rabbia ti assale e ti senti schiacciare da questa, immagina il motivo per cui provi questo tipo di sentimento.

Risalire alle cause di un sentimento, aumenta la consapevolezza di se stessi.

“Perché sto provando rabbia?”, “come posso riuscire a fermarla?”

Una persona consapevole dei suoi sentimenti, è una persona libera.

Sapere cos’è l’autocontrollo e come si sviluppa, è la strada principale per un benessere interiore.

L’essere umano, può scegliere cosa provare. Adesso dirai, è impossibile, ma credimi è così.

Siamo esseri dotati di sentimenti e razionalità, ma questi, non sono separati, viaggiano all’unisono.

Tu sei il responsabile dei tuoi sentimenti, se li lasci essere, vuol dire che non hai voluto gestirli, ma avresti potuto.

Ogni cosa che ti capita, l’hai permessa, dunque, assumiti le responsabilità di te stesso. Se vuoi aumentare il tuo autocontrollo, comincia a riconoscere la potenza della tua mente.

Ogni emozione, può essere controllata, dunque, decidi cosa sentire, scegli chi essere.

Il sole sei tu.

Dominantemente.

PER RICEVERE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento