Come superare l’autosabotaggio?

L’autosabotaggio, è una trappola della nostra mente, è il modo per allontanarci da un obiettivo che sembra irraggiungibile.

Autosabotarsi, significa cercare mille giustificazioni per non arrivare alla meta prestabilita, significa togliersi l’opportunità di riuscire in qualcosa, dunque, allontanarsi dall’obiettivo.

L’essere umano, spesso, è il primo colpevole dei propri fallimenti, questo perché, non riesce a credere che possa davvero riuscire in qualcosa.

La paura, fa dei brutti scherzi, spesso si preferisce non provarci piuttosto che uscirne sconfitti.

Il non averci provato, è giustificabile, ma assumersi le responsabilità di un fallimento, è il vero problema.

Come superare l'autosabotaggio? Rischia, osa, vivi.

Cause dell’autosabotaggio:

Per superare l’autosabotaggio, bisogna prima comprenderne le cause che lo provocano.

Vediamo quali sono i principali motivi per cui, l’uomo diventa il suo peggior nemico:

  • Paura di fallire. L’uomo tenta in ogni modo di giustificarsi dal compiere un’azione che lo porta all’obiettivo, solo per paura di un fallimento. Il terrore di non saper ammettere a se stesso la sconfitta, induce la persona ad inventare mille scuse pur di non assumersi responsabilità.
  • Uscire dalla propria comfort zone. L’idea di uscire dalla propria comfort zone spaventa l’uomo. Infatti, si crede che nella propria zona di comfort tutto può essere sotto controllo, ma non è così. Come ci insegna Herbert Simon nella teoria della razionalità limitata, non si è mai onniscienti della situazione, anche quando questa è conosciuta.
  • Le credenze limitanti. Il pensiero limitante, è il peggior nemico dell’uomo, anche se questo, non ne è consapevole. Le credenze che si instaurano sin da bambini, convincono le persone che non possono spingersi oltre la soglia delle proprie possibilità. “Non è nelle mie capacità”, “non fa per me”, sono pensieri che l’uomo, si costruisce sulla base di credenze inculcate da qualcun altro oppure di convinzioni acquisite sulla base di un solo episodio capitato.
  • Il non credere in se stessi e nei propri obiettivi. L’essere umano, crede molto di più nelle difficoltà che nelle possibilità. Questa deformazione di credenze, scaturisce un meccanismo di difesa, per cui si crede spesso di non potercela fare. Dunque, si preferisce tutelarsi da qualcosa che non si crede di poter riuscire, senza nemmeno provare a farcela.

L’uomo, preferisce accontentarsi di qualcosa che non lo soddisfa, piuttosto che provare a dimostrare il contrario. Ma chi si accontenta, NON gode. (vedi l’articolo)

Per superare l'autosabotaggio, impara ad amare te stesso

Come superare l’autosabotaggio: Ecco il SEGRETO

Per superare l’autosabotaggio, innanzitutto è necessario riconoscere quando si sta facendo di tutto pur di non assumersi responsabilità.

Devi essere onesto con te stesso, questa è la prima cosa da fare.

Se pensi che stai sabotando il tuo futuro, quindi, vuoi fare qualcosa per cambiare il tuo meccanismo di difesa, devi seguire questi punti:

  • Abbatti i tuoi muri difensivi. Smettila di giocare in difesa, passa all’attacco. Se passi tutta la vita a cercare giustificazioni per non assumerti responsabilità, non stai facendo altro che dare valore ad una paura piuttosto che alla vittoria.
  • Credi in te e nei tuoi obiettivi. Se non sei tu il primo a credere in te stesso, nessuno lo farà al tuo posto, dunque comincia a fissare un obiettivo e non aver paura di raggiungerlo. Ogni tua paura, deve venir fuori, devi permettere a questa di esprimersi, in modo da comprenderla e affrontarla.
  • Non affidarti al caso o alla fortuna, agisci. Se ti comporti come se stessi aspettando il treno che passa o che il lavoro dei tuoi sogni bussi domattina alla tua porta, sei sulla strada sbagliata. La tua crescita personale, avviene proprio nel momento in cui comprendi che devi essere tu il primo a decidere cosa fare. Dunque se non scegli, se non agisci, lascerai tutto in balia di situazioni che non sarai in grado di controllare. Tu sei l’unico responsabile di ciò che ti succede.
  • Elimina le tue convinzioni. Quando sei convinto di una cosa, mettila in discussione. Fai questo per tutte le tue credenze, anche quelle per te scontate. Non credere finché non hai provato davvero, verifica ogni tua ipotesi e anche in quel caso, non darla per certa. Se dovessi fallire, è perché non ti sei impegnato abbastanza, se dovessi sbagliare, è perché da quella strada, ne troverai un’altra che puoi raggiungere solo dopo aver visto l’errore.
  • Accetta il cambiamento. Supera il binomio cambiamento/paura. Dietro ad un cambiamento, a volte, si nascondono grandi soddisfazioni. Purtroppo, molti collegano il cambiamento con qualcosa di spaventoso, ma queste persone, non sanno che è più spaventoso restare legati a qualcosa che non soddisfa piuttosto che rischiare e provare ad essere felici.

Dunque, per superare l’autosabotaggio, è importante conoscere questi punti fondamentali. Impara a diventare fiero di te stesso.

Sabotare le proprie possibilità, può essere un vero danno alla vita di ognuno, dunque, bisogna imparare a fare i conti con se stessi se si vuole ottenere qualcosa.

Devi essere il tuo miglior sostenitore, non il tuo nemico.

Fai tutto ciò che va a favore della tua persona, anche a costo di fallire, poiché questo, sarà il miglior fallimento che ti sia mai capitato.

Dominantemente.

PER ACQUISTARE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento