Come imparare ad accettarsi?

Accettarsi, significa comprendere ogni sfaccettatura di se stessi ammettendo che vada bene così, amarsi per quello che si è, senza desiderare di essere altro.

Imparare ad accettarsi, non è un’impresa ardua e dolorosa, anzi. Molte volte, è un meccanismo così spontaneo e naturale, che non serve impegnarsi per farlo.

Spesso, le persone si lamentano del proprio carattere, non si piacciono, aspirano ad essere qualcuno che non sono, diventano frustrate per questo.

Perché nasce l’esigenza di voler diventare qualcun altro o di desiderare dei tratti caratteriali non naturali?

Semplice. Perché le persone non si accettano, (vedi articolo come accettare se stessi) hanno sempre qualcosa da recriminare a se stesse, se qualcosa non dovesse andare come desiderano, sono sempre pronte a puntarsi il dito contro.

Bisogna però comprendere alcune cose importanti su questo, seguimi e capirai.

Accettarsi, significa avere la consapevolezza della propria persona.

#5 Punti per come imparare ad accettarsi

Punto 1: Analizza i tuoi punti di debolezza

Analizza tutti i tuoi lati caratteriali, scrivi su un lato di un foglio tutte le cose che ti piacciono di te e su un altro lato le cose che NON ti piacciono di te. Bene.

Le cose che ti piacciono del tuo carattere, quindi, quelle caratteristiche di te che non cambieresti, rappresentano i tuoi punti di FORZA. Ovvero, quei punti che ti rendono unico, che ti fanno sentire bene.

Le cose che NON ti piacciono, invece, rappresentano i tuoi punti di debolezza, le tue insicurezze. Ma come ben sappiamo, per una buona crescita personale, è necessario che si presti attenzione a questi, piuttosto che altri.

Dunque, sulla base dei tuoi punti di debolezza, valuta cosa vorresti cambiare. Esempio: “Sono sempre stato debole, questa cosa non mi piace”.

Cosa puoi cominciare a fare per non essere considerato sempre una persona debole?

Inizia a capire da quale momento ti sei considerato debole, prova a risalire all’evento che ti ha portato a pensarlo per la prima volta, o meglio se è stato un pensiero di qualcun altro a cui hai creduto.

Risalire all’evento è fondamentale, spesso, capita che in una situazione, assumiamo un determinato atteggiamento, che poi, ci portiamo dietro per tutta una vita.

Oppure, le etichette che ci affidano altri, restano un punto fisso del pensiero di noi stessi.

Dunque, per eliminare queste convinzioni che hai di te stesso, devi capire che non per forza un atteggiamento, avuto in un preciso momento, possa rappresentarti interamente.

Se non ti riconosci in una specifica definizione, ricorda che TU, hai il potere di cambiarla. Niente è più forte di te senza il tuo permesso.

Punto 2: Perdonati

Accettarsi, significa anche perdonare se stessi.

Tutte le volte che ti sei recriminato di essere stato in un modo che non avresti voluto, ti spiega di aver compreso che quel modo, non ti appartiene, quindi, quell’errore, ti ha aiutato.

Nel momento in cui si fanno delle scelte, si agisce sempre per ciò che si conosce in quell’istante.

Quindi, quando hai commesso quell’errore, non eri a conoscenza di cose, che ti hanno portato a capire, solo dopo, che quello sarebbe stato un errore.

La nostra razionalità limitata, ci insegna che in una scelta, non si conoscono mai tutte le alternative possibili e le varie conseguenze, ma si agisce sempre per ciò che si conosce in quel preciso istante. Siamo tutti bravi a ragionare con il senno di poi.

Non darti responsabilità che non ti appartengono, non essere duro con te stesso, ogni errore che hai commesso (se così possiamo chiamarlo), ti ha portato dove sei adesso.

Un errore, a volte è l’unica alternativa che ti salva.

Accettarsi, è l'unico modo per dimostrarsi amore

Punto 3: Imparare ad accettarsi con consapevolezza

La cosa fondamentale per imparare ad accettarsi, è la consapevolezza.

Quante volte ti è capitato che una relazione in cui hai creduto non sia andata come avresti voluto?

Quante volte le persone, non hanno costruito legami duraturi con te per un tuo “difetto” caratteriale?

Davanti a questo, le persone si arrendono, cominciano a sostenere di avere un carattere poco adatto alle relazioni e che avere storie durature non sia alla loro portata e tutta una serie di problemi scaturiti dai propri punti di debolezza a cui cedono.

Tutti, credono alle parole degli altri e mai nessuno alle proprie.

Questo, accade quando non si ha una buona consapevolezza di se.

Il fatto che le persone ti descrivano con un aggettivo che a te non piace, è perché per primo tu, hai ceduto a questa credenza.

Se non impari ad apprezzare te stesso, ad avere rispetto per la tua persona, nessuno lo farà per te.

Non credere che tu sia come gli altri ti descrivono, diventa consapevole della tua persona e non avere paura di mostrarti per ciò che sei.

Punto 4: Impara ad amarti

Nessuno, è più importante di te, della tua persona, tu sei il posto in cui resterai tutta la vita, devi apprezzare questo fantastico posto.

Dona sempre a te stesso la possibilità di essere ciò che desideri, elimina quel pensiero limitante che non ti permette di andare nella direzione desiderata.

Se impari ad amare te stesso, di conseguenza saprai stare in una relazione, sarai apprezzato per la tua natura. Non devi avere il bisogno di dimostrare qualcosa che non sei pur di essere compreso.

Chi non è in grado di leggerti l’anima, non è degno di restare nella tua vita. Non dare mai a qualcuno il potere di decidere il tuo IO.

Punto 5: Imparare ad accettarsi con DominanteMente

Tutto quello che pensi di sapere di te stesso, non è altro che la somma delle credenze che ti sono state inculcate da altri sin dalla tua nascita.

L’errore più comune dell’uomo, è quello di credere che per compiacere qualcuno sia necessario mostrarsi per quello che non si è realmente.

Nell’articolo sull’ACCETTARE sé stessi, ho creato una teoria infallibile, dai un’occhiata.

In questo modo, non solo ogni presenza esterna soccomberà la tua, ma arriverà il momento in cui ti sentirai smarrito, per aver perso quella parte di te guidata dall’istinto.

Accettarsi, è un modo per dimostrare a se stessi amore a prescindere da ogni cosa. Ogni cosa che ti è successa, rappresenta la causa del pensiero che hai di te stesso.

Rendi sicure le tue insicurezze, apprezzale, accettale.

Puoi essere chi vuoi, in qualunque momento.

Dominantemente.

PER ACQUISTARE IL LIBRO DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

SE VUOI UNA CONSULENZA GRATUITA CON LA TUA MENTAL COACH, INVIA UN EMAIL A

mirianamentalcoach@libero.it

OGGETTO: CONSULENZA GRATUITA

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

11 commenti

Lascia un commento