Si può combattere la timidezza? Si può tutto, vediamo come.

La timidezza, è un’atteggiamento, un tratto della personalità, che porta una persona a ritrarsi da una o più situazioni.

Spesso, questa caratteristica, si riscontra soprattutto in ambiti sociali, nel dialogo con altre persone o relazioni di gruppo.

La persona timida ha difficoltà nel relazionarsi facilmente, prova imbarazzo quando si parla di lei, è assalita da una sorta di ansia sociale quando si trova immersa tra la gente.

La timidezza, spesso è dovuta da insicurezze personali, caratteriali o dettate da un passato difficile. Questa, può provocare forte disagio alla persona interessata o addirittura disturbi del comportamento.

Per combattere la timidezza devi accettare tutto di te

Combattere la timidezza: 1) Parlare con se stessi

Uno dei passaggi fondamentali per riuscire a combattere la timidezza, è proprio il dialogo interiore. Parlare con se stessi, come si stesse parlando in pubblico, quindi, ad alta voce.

Il dialogo con se stessi, aiuta a tirare fuori alcuni lati nascosti del proprio essere. Dunque, il primo passo da fare per cominciare questo dialogo è posizionarsi avanti ad uno specchio.

  • Guardati negli occhi, comincia a presentarti con te stesso “tu sei?”.
  • Sempre guardandoti negli occhi, fai un’elenco di tutte le tue qualità, dei tuoi punti di forza, devi dirne almeno 3. La frase deve essere così “mi piaccio perché…… “
  • Dopo aver detto ad alta voce a te stesso le tue qualità, concentrati sui motivi che ti fanno essere timido. Esempio “ho paura di un giudizio poiché da bambino mi hanno rimproverato”, “non mi piace che si parli di me poiché penso di non essere capito”
  • Una volta compreso il tuo disagio, la tua paura, cerca di affrontare il problema. “Adesso che ho capito il problema, cosa posso fare per affrontarlo?”.

Questo esercizio, può sembrare stupido, ma non lo è per niente. Per superare i tuoi limiti, devi affrontarli. La tua paura di parlare in pubblico, di esporre una tua idea, è necessaria per affrontare un’insicurezza interiore.

Impara a comprendere da dove derivano queste paure, il motivo delle tue insicurezze e comincia a lavorarci su.

2) Combatti le etichette

Durante il percorso di vita, come ho sottolineato più volte, uno dei problemi principali che limitano il libero arbitrio, è l’etichettamento, come spiego appunto nell’articolo sul pensiero limitante.

Le convinzioni di altre persone su di te, hanno convinto anche te stesso. Se in un determinato momento della tua vita, hai avuto un comportamento da persona timida, tutti hanno creduto che tu lo fossi davvero.

Non è possibile dare una definizione ben precisa a qualcuno e mantenere questa credenza per sempre. Siamo esseri umani dotati d’istinto e razionalità, se per una volta ci siamo comportanti in un determinato modo, non è detto che quel modo sia una costante di vita.

Ogni persona, attraversa determinati step per affrontare la propria crescita personale, se restassimo ancorati ad un solo atteggiamento, non esisterebbe l’evoluzione.

Questo, per dirti che, non sei come pensi di essere solo perché una volta o massimo due hai avuto un determinato comportamento.

Se hai agito in un certo modo, lo hai fatto in base a quel momento, per ciò che conoscevi e per come ti sei sentito.

Ma il bello, è che ogni situazione è diversa da un’altra, nel momento successivo, hai consapevolezze diverse rispetto a quello precedente, dunque, nulla che possa ripetersi allo stesso modo.

Quindi, non darti per scontato, esorcizza tutte le etichette che ti sono state affidate da altri, a cui hai creduto. Impara a scoprirti ogni giorno, osserva le tue nuove consapevolezze e mettile in pratica.

Sei una nuova persona ogni giorno, domani saprai cose che oggi non conosci, assumerai atteggiamenti che oggi non hai avuto, impara a leggere il tuo essere.

Se vuoi combattere la timidezza, devi apprezzare ogni lato del tuo essere interiore.

3) Impara a stimarti e annienta le insicurezze

Se pensi di essere una persona timida, immagino che tu sappia il fatto che alla base di tutto, ci sono le tue insicurezze.

Nell’articolo in cui parlo di come combattere le insicurezze, è stato sottolineato il modo efficace da utilizzare per imparare ad eliminarle.

Qui, voglio metterti dinnanzi al problema reale.

Cos’è per te un INSICUREZZA?

Logicamente questa, sta a significare un qualcosa che NON è sicura, dunque, NON certa.

Ma secondo te, in questo mondo chi è che ha delle CERTEZZE reali? Credo che tu sappia già la risposta. Nessuno.

Le persone che a te sembrano sicure, certe di quello che sono o che vogliono, sono le stesse che hanno dei dubbi circa la loro certezza. Sai perché?

Perché la certezza non esiste. Non si può essere sicuri del domani, del giorno dopo ancora, si ha solo CONSAPEVOLEZZA, di ciò che si desidera ottenere.

Dunque, impariamo a distinguere una persona consapevole da una persona sicura. Quante volte senti dire “quella persona è troppo sicura di se?”, credo tante.

Quella persona NON è sicura di se stessa, è semplicemente consapevole, conosce le proprie paure poiché le ha affrontate, le ha riconosciute e le ha sconfitte.

Esci dalla struttura, abolisci il luogo comune, se vuoi diventare una persona consapevole, devi cominciare a lavorare su ciò che non ti rende sicuro.

Per combattere la timidezza, dunque, è necessario che cominci a diventare consapevole di ciò che non ti rende consapevole. Sembra assurdo, ma non lo è.

Il tuo modo di essere oggi, è la somma di ciò che hai avuto in passato, ma se qualcosa non ti piace comincia a lasciarla libera di essere. Abbraccia la tua paura di un giudizio, chiediti perché quel giudizio ti spaventa.

Ricorda che nessuno è migliore di te e che tu non sei migliore di nessuno, ma puoi diventare CONSAPEVOLE di te stesso, devi apprezzare ogni parte del tuo essere e imparare a mostrarlo.

Non vergognarti di chi sei, perché sei unico nel tuo modo. Impara a valorizzarti, fidati di te, il tuo inconscio, si muoverà sempre nella stessa direzione del tuo benessere.

Non aver paura di cosa pensano gli altri, poiché anche tu hai pensato qualcosa di loro, questo è il bello, esiste la reciprocità.

Combatti la tua timidezza e impara ad esorcizzare le tue paure, ricorda che non devi essere sicuro di te, devi essere consapevole.

Dominantemente.

SE VUOI ACQUISTARE L’E-BOOK DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO.

Dominantemente vol1 Dominantemente vol2

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento