Si può combattere l’insoddisfazione? Assolutamente si.

L’insoddisfazione, è l’accettazione di qualcosa che non si desiderava. Vuol dire farsi stare bene le cose anche se non si vogliono.

Questa, purtroppo, è una forma mentis molto comune tra la popolazione “devo farmelo stare bene”, “doveva andare così”. Non esistono frasi più autodistruttive di queste.

Non “doveva andare così”, sei tu che l’hai accettato.

Le persone, restano intrappolate in ciò che hanno, anche se non sono soddisfatte e non fanno di più per cambiare la propria vita.

Si resta fermi in ciò che non si vorrebbe, l’accettazione, è vista come unica soluzione. Ma non è così.

Nell’arco della vita, ti insegnano a farti stare bene le cose, che non sei padrone di ciò che ti succede. Il tuo paradigma, è stato costruito sulla base di queste convinzioni e credenze sbagliate, ma io te lo cambierò.

Per combattere l’insoddisfazione, sono necessarie 2 consapevolezze:

  1. Solo tu decidi chi essere.
  2. La colpa è solo tua.

Assodato questo, posso iniziare a spiegarti perché non devi accontentarti e come puoi cambiare il punto in cui sei adesso.

COMBATTERE L’INSODDISFAZIONE: IL MODO

Se provi ad analizzare la parola INSODDISFAZIONE puoi evincere che la parola stessa, significa, AZIONE NON SODDISFATTA, ovvero qualcosa che NON sei riuscito a compiere.

Come ho detto già diverse volte in questo blog dove tutto è possibile, IL CORAGGIO DI CAMBIARE, è il primo presupposto per raggiungere ciò che si vuole.

Io, ad esempio, ho sempre studiato nella mia vita, non mi sono mai fatta bastare nulla. Sono sempre stata felice di ciò che ho avuto, ma volevo di più.

Il mio atteggiamento, mi ha portato ai risultati che adesso ho raggiunto, alle mie consapevolezze. Poiché chi resta fermo in un punto, pensa che la sua vita sia finita, mentre per me, ad ogni passo la mia vita, RICOMINCIAVA.

IL MODO: QUALCOSA IN PIU’

Qualcosa in più, non è solo un metodo vincente, ma UNA FORMA MENTIS, CHE TUTTI DOVREBBERO AVERE.

Davvero pensi che tutto ciò che hai, è tutto ciò che potresti avere?

Ti hanno detto “chi si accontenta gode”, “chi troppo vuole nulla stringe”, osserva la vita di queste persone e dimmi se sono felici.

Non si cerca qualcosa in più solo per il potere del possesso, ma per un’appagamento interiore, per vincere le sfide con sé stessi, per realizzare la propria anima.

IL MODO “QUALCOSA IN PIU'” E’ ESATTAMENTE QUESTO: Ciò che hai, è solo ciò che ti sei impuntato di ottenere, dunque, solo una minima parte di ciò che ancora potresti ricevere.

  • Scrivi su un foglio tutto ciò che non ti soddisfa più della tua vita.
  • Chiediti perché queste cose non ti soddisfano.
  • Cosa puoi fare per ottenere di più?
  • FALLO.

Le azioni sono semplici, per cambiare ciò che hai, devi assumere un’atteggiamento diverso.

Se il tuo modo di fare ti ha portato a ciò che hai adesso, per riuscire ad ottenere altro, devi cambiare questo modo, come? CAMBIANDO PARADIGMA.

Combattere l'insoddisfazione significa cercare ancora qualcosa che non si possiede

CONVINZIONI SBAGLIATE= AZIONI SBAGLIATE

Sei nato in un determinato ambiente, con una determinata famiglia, cresciuto in una determinata scuola.

Durante il tuo periodo di crescita, ti sono state insegnate delle cose, che tu, hai dato per certe e scontate anche nel susseguirsi degli anni.

Quelle cose che ti sono state insegnate e che hai appreso, non sono altro che pensieri di altre persone ripetute nella tua mente.

Il cervello umano funziona su RIPETIZIONE, dunque, ogni cosa ripetuta più volte diventa abitudine.

Le abitudini, sono azioni non controllate dalla mente, che si fanno senza pensare, dunque, inconsciamente.

Ed è proprio per questo, che le tue abitudini, ovvero azioni ripetute, hanno plagiato il tuo modo di pensare e dunque, anche quello di agire.

Ecco perché continui a vivere la tua vita credendo di non poter fare di più, perché è quello che ti è stato insegnato, è ciò a cui hai creduto.

Le convinzioni, che fanno parte del tuo subconscio, diventano AZIONI.

Convinzioni SBAGLIATE = AZIONI SBAGLIATE. Chiaro il concetto?

Con l’arte della ripetizione, devi eliminare le convinzioni sbagliate del non poter fare o avere di più, sostituendo queste convinzioni con il POSSO FARE DI PIU’.

Non stare in un posto senza la voglia di volerci stare, non farti stare bene cose che potresti cambiare.

LA COLPA DI TUTTO CIO’ CHE HAI, E’ SOLO TUA. Riscrivi il tuo MOMENTO.

DOMINANTEMENTE.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CHE TI AIUTA A RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIV ED A SUPERARE LE TUE PAURE ED INSICUREZZE CLICCA QUI SOTTO.

IL SOLE SEI TU.

PER RICHIEDERE UNA CONSULENZA CON LA TUA MENTAL COACH INVIA UN’EMAIL A:

mirianamentalcoach@libero.it

combattere l'insoddisfazione

OGGETTO: CONSULENZA GRATUITA

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento