Si può combattere il vittimismo? Assolutamente sì.

Il vittimismo, è una caratteristica che accomuna tantissime persone, le quali, credono che qualunque cosa al mondo sia contro di loro.

Queste persone, pensano di essere sempre nel mirino di qualcun altro e sono convinte che ogni situazione sia un complotto contro la propria persona.

Dunque, per questo motivo, il vittimismo può tramutare in una vera e propria patologia.

Combattere il vittimismo non è certo semplice, significa capovolgere completamente le credenze di molte persone.

Ma siamo qui per questo.

La persona che si sente vittima, assume ad altri le responsabilità dei propri fallimenti, credendo che niente possa dipendere dalle proprie scelte.

Per combattere il vittimismo devi innanzitutto scegliere di non essere vittima

Chi si sente vittima

La vittima, subisce gli eventi, non li affronta, si lascia trascinare dalla corrente del “succede sempre a me”, “sono sfortunata”, senza mai affrontare le situazioni per quelle che sono realmente.

Queste persone che si sentono vittime, amano raccontare le proprie disavventure, di come tutti siano felici nel vederle star male.

Una persona affetta da vittimismo la riconosci subito:

  • Ama sentirsi dire “poverina, succede tutto a te“.
  • Sa manipolare bene gli altri e fa leva sui sensi di colpa. “Ho fatto di tutto per te, ora mi lasci andare”, “cosa avresti fatto senza di me? Questa è la ricompensa?” Fare leva sul senso di colpa, significa affidare ad altri la responsabilità del proprio stato emotivo. In questo modo, la vittima, cerca in ogni modo di gestire le altre persone affinché, queste, facciano ciò che lei desidera.
  • Da la colpa agli altri. Qualunque cosa accada, la vittima non è mai colpevole. Nessun evento è dipeso da lei, anzi, semmai lo ha subito. Questo è il principale pensiero della vittima “io non ci sono riuscita perché TU HAI SBAGLIATO a fare in questo modo”. La vittima incolpa sempre qualcuno, ma mai se stessa.
  • Non riesce a gestire la propria vita. Si comporta seguendo il corso delle cose anche se non sono come le vorrebbe. Agisce solo perché si “deve” fare in un certo modo, ma non perché lo desidera. Poi, nell’età più adulta, si rende conto che non è riuscita ad ottenere ciò che voleva e comincia a colpevolizzare tutti al di fuori di se.
Se vuoi combattere il vittimismo devi agire da protagonista.

Combattere il vittimismo

Il vittimismo logora i rapporti, distrugge la quiete mentale, la serenità interiore, rende le persone fragili e vittime, non della vita, ma di se stesse.

Per combattere il vittimismo, bisogna comprendere delle cose fondamentali:

  • Tu sei l’unico responsabile della tua vita. Se non sei felice di quello che fai, di quello che sei, allora cambia direzione, abbi il coraggio di rischiare e di scegliere ciò che a te piace. Se non ci riesci e se non sei felice, non dare la colpa agli altri, assumiti le responsabilità delle tue azioni. Sei una persona libera di scegliere, ricorda anche una NON scelta è una scelta. Dunque, scegli come se dovessi fare quella scelta altre mille volte.
  • Abbi fiducia in te stesso. Se non ti fidi di te, la tua autostima sarà sempre su un livello mediocre e questa cosa, non ti farà mai agire nella stessa direzione dei tuoi sogni. Devi fidarti di te e non devi aver paura di agire, se sbagli impari, ma se non agisci resterai chiuso in un mondo che non ti appartiene.
  • La colpa è tua. Se non agisci perché qualcosa ti spaventa, la colpa è tua. Se decidi di comportarti per rendere felice qualcun altro che non sia tu, la colpa è tua. Assumiti le tue responsabilità.

Diventa padrone delle tue scelte, responsabile della tua vita, sicuro di ciò che sei, poiché ogni tua scelta avrà delle ripercussioni sulla tua persona.

Smetti di sentirti vittima degli eventi, delle situazioni, poiché questo atteggiamento non farà altro che allontanarti da ciò che desideri davvero.

La differenza la fa il MODO con cui affronti le cose.

Non puoi scegliere se subire una sofferenza o meno, ma puoi decidere come affrontarla.

Preferisci piangerti addosso o prendere in mano la tua vita e farne ciò che desideri? A te la scelta.

In ogni caso, assumiti le tue responsabilità.

Dominantemente.

PER ACQUISTARE IL LIBRO DI DOMINANTEMENTE CLICCA QUI SOTTO

IL SOLE SEI TU.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social, aiuta Dominantemente a raggiungere più persone possibili. Grazie.

Condividi l'articolo sui social

3 commenti

Lascia un commento